Compact Terminal SCTM

Intelligenza e versatilità confezionati in uno spazio minimo

Applicazione

  • Eiettore compatto per la movimentazione di pezzi ermetici come ad es. lastre di vetro per display, pezzi di plastica, circuiti stampati (PCB), componenti elettronici o batterie
  • Utilizzo nella applicazioni pick-and-place con tempo ciclo estremamente breve e piccolo ingombro, ad es. nelle macchine SMD
  • Applicazioni di movimentazione completamente automatizzati senza tempi di attesa grazie al controllo di stato intelligente

Siamo a vostra disposizione per aiutarvi a configurare il vostro terminale compatto. 

Richiesta di prodotto

Il terminale compatto SCTM di Schmalz può essere utilizzato per un’ampia gamma di applicazioni per il generatore di vuoto. Presenta fino a 16 eiettori compatti SCPM raggruppati in un unico terminale. In questo modo si hanno a disposizione i più piccoli e potenti eiettori presenti sul mercato. La versione “i” offre numerose funzioni per il monitoraggio e il controllo dell’intero processo produttivo - e per l’impiego nella fabbrica digitale.

 

Ampia gamma di funzioni in uno spazio minimo

 

  • Tre versioni di base - SCPMb, SCPMc, SCPMi
  • Contorni esterni minimi nella versione integrata
  • Potenza di aspirazione massima

 

Controllo di circuiti per il vuoto multipli

 

  • Composizione e controllo fino a 16 singoli circuiti per il vuoto
  • Attacco aria compressa centrale
  • Collettore aria di scarico individuale o centrale

 

Progettazione personalizzata per le vostre applicazioni

 

  • Blocco elettrico come SCTMc-MP con collegamento elettrico Sub-D multipolo fino a 7 eiettori
  • Funzione di scarico esterna “EB” e alimentazione del vuoto esterna “EV”

Terminale con alimentazione del vuoto esterna

  • Funzionamento con alimentazione del vuoto esterna (ad es. pompa per vuoto centrale)
  • Il vuoto centralizzato può essere suddiviso fino a 16 circuiti singoli
  • Utilizzo come valvola con funzione IO-Link e Condition Monitoring
  • Comando pneumatico per cicli di commutazione veloci

Configurazione del SCTM

Il design modulare del terminale compatto SCTM permette di eseguire una configurazione personalizzata. A seconda delle esigenze è possibile raggruppare fino a 16 eiettori SCPM singoli in un unico terminale. A riguardo, esistono diverse varianti di raggruppamento. La variante pneumatica come SCTMb, SCTMc e SCTMi, e la variante elettro pneumatica SCTMc-MP (terminale con eiettore SPCMc e spina D-Sub).

Durante la selezione del terminale, ricordare che sono possibili solo combinazioni di unità dello stesso tipo. Quindi, il terminale può comprendere o tutti eiettori compatti SCPMb, o SCPMc, oppure SCPMi ma non misti. Nell’ambito di un terminale compatto è possibile scegliere tra ugelli di diverse tecnologie o dimensioni. Lo stesso vale per gli attacchi o le posizioni di riposo della valvola di aspirazione.

I nostri specialisti esperti vi aiutano nella progettazione del vostro terminale. Trovate il vostro referente locale. Contatto locale

Esempio di configurazione

SCTMi -

Corpo base con eiettori compatti SCPMi (intelligente, IO-Link), blocco pneumatico

8-AA -

8 eiettori configurati del tipo SCPMi

4B0Q-4B23

Composti rispettivamente da 4 eiettori con caratteristiche diverse, come ad es, tecnologia, dimensioni o attacco degli ugelli


Dati tecnici

Tipo Temperatura d’intervento [°C] Campo di pressione (pressione di esercizio) [bar] Blocco
SCTMb, SCTMc, SCTMi 0...50 3...6 Pneumatico
SCTMc-MP 0...50 3...6 Pneumatico ed elettrico

Tipo Grado di evacuazione [%] Capacità di aspirazione (max.) [l/min.]* Consumo d'aria aspirare [l/min.] Consumo d’aria soffiare [l/min.] Livello di pressione acustica libero [dB(A)]* Livello di pressione acustica aspirato [db(A)] Cons. Diametro interno tubo flessibile [mm]**
SCPM 03 87 2,2 3,5 10 51 42 2
SCPM 05 87 7,5 9,0 10 66 55 2
SCPM 07 87 15,0 22,0 10 70 70 2
SCPM 10 87 28,0 45,0 10 71 72 4
SCPM EV - 33,0*** - 10 - - 4

* Con pressione di esercizio ottimale (SCPM 03/05/07: 4 bar; SCPM 10: 4,5 bar)
** Per lunghezza max. 2 m
*** La portata massima della variante EV si riferisce a una pressione differenziale alla valvola nell’ordine di 600 mbar. Per il funzionamento si raccomanda una potenza di aspirazione del generatore di vuoto pari a 7 m³/h rispetto all’atmosfera.