Tecnica del vuoto per la produzione dei moduli

Un modulo solare o fotovoltaico si compone di più celle collegate elettricamente tra di loro e unite per mezzo di una pellicola isolante e di un pannello di vetro. La produzione e per lo più automatizzata e la movimentazione risponde ai requisiti previsti per le lastre di vetro. La costruzione per strati avviene con la superficie attiva del modulo, la così detta “sunny side” rivolta verso il basso.

Nella prima fase la lastra di verto viene rivestita con una pellicola EVA sulla quale vengono poi posizionati gli string. Gli string vengono poi uniti tra di loro e poi coperti da un’altra pellicola EVA anche sulla superficie posteriore o da una lastra di vetro. Questa unità viene poi compressa sotto vuoto ad una temperatura di circa 140°C. Dopo la laminazione vengono lavorati i bordi e montate le prese. Infine sul modulo viene applicata una cornice classificata ed imballata in base alla potenza elettrica.

Contatto

Schmalz Inc.
5850 Oak Forest Drive
Raleigh NC 27616
Stati Uniti d'America

Tel. +1 919 713-0880
Fax +1 919 713-0883
schmalz@schmalz.us
Biglietto da visita

Requisiti per la tecnologia del vuoto

Tempi di ciclo brevi durante lo stringing
Le celle vengo rapidamente disimpilate e mandate al processo di stringing rispettando tempi di ciclo particolarmente brevi. Questa fase di lavorazione richiede accelerazioni elevate e un’accuratezza di posizionamento estrema. Il sistema di presa per wafer dotato dei moduli integrati opzionali Bernoulli SBSm garantiscono tempi di presa ridotti e una separazione ottimale delle singole celle.

Movimentazione delicata delle celle e degli string
Durante la movimentazione degli string soprattutto in prossimità dei bordi delle barre bus è importante evitare il danneggiamento delle celle. Per garantire una presa delicata si consiglia di utilizzare le ventose SGPN che sono dotate di labbra particolarmente morbide. La movimentazione delicata garantita da un punto di funzionamento ottimale degli eiettori compatti SCPi Solar permette di maneggiare le celle in modo delicato ed efficiente anche dal punto di vista del consumo energetico. Inoltre, sono state sviluppate ventose per stringhe della serie SSG per la movimentazione di string complete. Il sistema è dotato di ventose, eiettori e di un dispositivo di comando automatizzato e manuale.

Forse trasversali elevate sul vetro
Oltre ai vari processi produttivi, le lastre di vetro vengono movimentate in base ai requisiti più disparati. Normalmente per il caricamento delle linee le lastre di vetro vengono cosparse di una polvere di separazione. Le piastre di aspirazione SGF sono dotate di una struttura speciale che riescono a garantire una resistenza elevata alle forze trasversali anche in presenza della polvere di separazione. Le ventose SAB con 1,5 pieghe rappresentano la soluzione ideale nei processi che richiedendo non solo una resistenza elevata alle forze trasversali ma anche flessibilità ed adattabilità. Entrambi i sistemi di presa sono realizzati con iol materiale speciale HT1 che non lascia alcuna traccia sulle superfici di presa.

Tempi ciclo brevi e precisione elevata
I processi di movimentazione richiedono tempi ciclo brevi. L'eiettore compatto SCPi/SMPi si contraddistingue soprattutto per la sua grande potenza di aspirazione e di scarico. Queste caratteristiche offrono tempi di aspirazione e scarico brevissimi ed un consumo energetico minimo perché l’eiettore si attiva per mezzo del sistema automatico di risparmio aria integrato solo quando è necessario il vuoto. L’eiettore compatto intelligente dispone inoltre di un’ampia gamma di funzioni per il controllo energetico e del processo.

Movimentazione ergonomica - automatizzata o manuale
Durante i processi di produzione le lastre di vetro ed i moduli vengono movimentati in modo automatizzato o manuale. I ragni di presa modulari SSP rappresentano la soluzione completa per la movimentazione automatizzata e il disimpilamento di lastre di vetro, bottiglie e moduli. Oltre alle soluzioni automatizzate è possibile utilizzare anche i sollevatori tubo a vuoto della serie Jumbo. Per il sollevamento e l'abbassamento del carico, il modello Jumbo utilizza soltanto il vuoto. In questo modo è possibile garantire tempi di trasporto brevi ed una movimentazione ergonomica.

Prodotti per il produttore di moduli

Prinze di presa per wafer SWGm

  • Dimensioni: 125 x 125 mm e 156 x 156 mm
  • Versione base con scarico assiale o laterale
  • Materiale superficie ventosa: PEEK
Piastre di aspirazione SGF
Efficiente

Piastre di aspirazione SGF

  • Diametro: 125 a 400 mm
  • Materiale: EPDM, HT1

Ventose a soffietto SAB HT1 (1,5 pieghe)

  • Diametro: da 22 a 125 mm
  • Materiale: HT1
  • Nipplo di connessione vulcanizzato

Ventose di stringhe SSG

Ventosa: FG 19 HT1
Per diverse lunghezze, la spaziatura delle cellule e il numero di cellule

Ventose piatte SGPN

  • Diametro: 15 a 40 mm
  • Materiale: FPM, HT1, NK, SI
  • Ventosa inserita sul nipplo

Ragno di presa a vuoto SSP

Soluzioni su misura per End-of-Arm-Tooling

Sollevatore tubo Jumbo

Sollevatore tubo ergonomico
Per carichi fino a 300 kg
Unità di girevole pneumatica

Eiettori compatti SCPi / SMPi

  • Aspirazione fino a 185 l/min
  • Vuoto max. 85%

Eiettori compatti SCPi Solar

  • Aspirazione fino a 145 l/min
  • Max. vuoto 51,5%
  • Funzione di regolazione dell’aria e IO-Link integrato