Ventose a vuoto

Ventose a vuoto

La ventosa è l'elemento di collegamento tra il pezzo e l'impianto di movimentazione. Questa è costituita dalla ventosa (parte in elastomero) e da un elemento di collegamento.

Ulteriori informazioni sulle forme delle ventose e dei materiali. Qui si trova anche una panoramica dei materiali. Prestare anche attenzione che le ventose richiedono una particolare procedura di immagazzinaggio e pulizia.

La ventosa viene impiegata per afferrare e movimentare un pezzoin un impianto o in un robot. A questo scopo la ventosa non aspira il pezzo fissandolo a sé, la pressione ambiente (pressione atmosferica) preme il pezzo controla ventosa oppure la ventosa contro il pezzo. Per questo la pressione circostante deve essere superiore alla pressione tra laventosa e il pezzo. Questa differenza di pressione si ottiene collegando la ventosa adun generatore di vuoto. Il generatore di vuoto aspira l'aria tra laventosa e il pezzo, si parla anche di evacuazione. Non appena laventosa tocca la superficie del pezzo e la rende ermetica nei confrontidella pressione ambiente, si crea la depressione necessaria.

La forza di presa di una ventosa si ottiene moltiplicando la differenza di pressione con l'effettiva superficie di aspirazione della ventosa. La forza di presa F si calcola dunque mediante la seguente formula:

F = Δp x A

F = Forza di presa
Δp = Differenza tra pressione ambiente e pressione sistema
A = Superficie ventosa effettiva (in una ventosa, la parte di superficie effettiva alimentata con il vuoto)

La forza di presa è in questo modo proporzionale alla differenza dipressione e alla superficie. La forza di presa è tanto maggiore quanto maggiore è la differenza tra la pressione ambiente e la pressione all'interno della ventosa, oppure, quanto maggiore è l'effettiva superficie ventosa. In questo modo, con una modificadei parametri differenza pressione e superficie, può essere variatala forza.

Per il design dei singoli componenti, sono disponibili ulteriori informazioni sui dati tecnici e diversi esempi di calcolo relativi a casi d'applicazione concreti.

Nel nostro ausilio di selezione sono riportate informazioni su cosa si deve considerare per la scelta della ventosa a vuoto idonea.

Schmalz Ventose a vuoto

Ventose a soffietto (tonda)

  • Movimentazione di pezzi diseguali e arcuati
  • Compensazione in altezza attraverso soffietto
  • Ammortizzamento per pezzi delicati

Ventose piatte (tonda)

  • Movimentazione di pezzi piatti
  • Volume ridotto
  • Presa veloce e precisa

Ventose per la movimentazione di lamiere

  • Movimentazione di lamiere
  • Movimentazione di pezzi convessi e concavi
  • Elevate forze trasversali e di presa

Ventose per imballaggio

  • Movimentazione di cartoni, sacchetti, pellicole e blister
  • Applicazione nel settore dell'imballaggio primario e secondario
  • Materiali conformi ai requisiti FDA

Ventose a soffietto (ovale)

  • Movimentazione di pezzi lunghi e sottili
  • Compensazione in altezza attraverso soffietto
  • Ammortizzamento per pezzi delicati

Ventose piatte (ovale)

  • Movimentazione di pezzi lunghi e sottili
  • Volume ridotto
  • Presa veloce e precisa

Ventose per pellicole e carta

  • Movimentazione di pellicole e carta
  • Labbro di tenuta piatto e struttura interna speciale
  • Materiali che non lasciano impronte, conformi ai requisiti FDA, resistenti al calore e alle sostanze chimiche

Visualizza tutte le categorie di ventose ora

  • Richiesta in tempo reale
  • > 6.000 articoli per il vuoto pronto per ordinare
  • Scaricare i dati CAD