Ecologia e risparmio di risorse

Nella strategia mirata alla sostenibilità di Schmalz sono saldamente ancorati un comportamento consapevole dal punto di vista ecologico e uno sfruttamento moderato di risorse esauribili. Questi obiettivi sono avvalorati da un ruolo di primo piano nella gestione energetica, sviluppo e produzione di prodotti efficienti in termini di sfruttamento delle risorse, impegno di tutela ambientale all'interno e all'esterno dell'azienda, nonché da una comunicazione aperta e trasparente, che spinge all'emulazione e incita altri a comportarsi allo stesso modo.

Azienda positiva sul piano energetico

Schmalz è un azienda positiva sul piano energetico. Ciò significa che l'azienda produce più corrente e calore da fonti di energia rigenerativa e rinnovabile di quanto complessivamente consumi. Tale obiettivo viene conseguito da un lato grazie allo sviluppo, costante e fondato sul consumo, di generatori di energie rinnovabili, per il quale Schmalz punta sull'impiego di energia eolica, idrica e solare, nonché sulla combustione di biomassa (cippato di legno). Dall'altro, si avvale di misure finalizzate alla riduzione del consumo energetico all'interno dell'azienda. Schmalz ha installato a tale scopo un sistema di gestione dei carichi. In presenza di carichi di punta, il sistema disinserisce le utenze non richieste permanentemente, contribuendo in questo modo non solo al risparmio di corrente, bensì anche alla riduzione di costi.

Produzione libera da CO2

In qualità di azienda produttrice, Schmalz persegue il chiaro obiettivo di ridurre al minimo possibile gli impatti diretti della sua attività sull'ambiente. In questo, l'azienda attribuisce particolare importanza alla minimizzazione della propria impronta di CO2. Grazie al consumo di energia rinnovabile generata autonomamente ed esterna, una gran parte dell'energia consumata non comporta emissioni di CO2. Solo i carburanti e il gasolio impiegati a completamento hanno emesso nel 2013 complessivamente 574 t di CO2. Le quote di energia eolica e fotovoltaica immesse nella rete elettrica locale hanno evitato, al contempo, emissioni di CO2 equivalenti a 1.633 t, che altrimenti sarebbero risultate da una produzione convenzionale di corrente elettrica. Nel totale, Schmalz ha conseguito così nel 2013 un attivo netto di CO2 e ridotto il carico di gas serra dannosi nell'ambiente di 1.059 t.

Prodotti efficienti in termini di sfruttamento delle risorse

Un obiettivo centrale di Schmalz è quello di uno sfruttamento efficiente delle risorse esauribili, quali ad es. materiali ed energia. Oltre alle caratteristiche di innovazione, di elevata qualità e massima efficienza energetica, Schmalz attribuisce particolare importanza all'impronta di CO2 di un prodotto, quale indice importante di efficienza in termini di sfruttamento delle risorse. Schmalz riduce al minimo i fattori di incidenza riconducibili al cosiddetto Product Carbon Footprint in tutte le fasi del ciclo di vita del prodotto. Fin dalla progettazione, passando per il montaggio e l'operatività di un prodotto e arrivando al rispettivo smaltimento: il carico di CO2 di un prodotto Schmalz risulta in ogni sua fase ridotto rispetto a prodotti comparabili sul mercato.

Tutela ambientale

La tutela dell'ambiente è saldamente ancorata nell'area operativa di Schmalz. Anche nei processi aziendali viene attribuita grande importanza a metodi di lavorazione non inquinanti. Per divulgare la varietà delle misure messe in atto, Schmalz ha allestito nel 2003 un percorso didattico ecologico. In occasione di giri organizzati, Schmalz presenta le misure aziendali di tutela ambientale di cui si avvale, suscitando in questo modo l'interesse emulativo non solo di altre aziende, bensì anche di persone private. Dal gennaio 2013 Schmalz possiede un veicolo elettrico nel parco macchine dell'azienda. Schmalz è inoltre attiva in numerosi gruppi di interessi i cui membri sono d'esempio per la tutela ambientale e la protezione da agenti climatici.