Termini e condizioni commerciali generai di J. Schmalz GmbH

Efficace: September 2021

1.  Campo di applicazione

1. Questi termini e condizioni generali commerciali sono valide solo per le aziende che svolgono attività commerciali o indipendenti e per le persone giuridiche ai sensi del diritto pubblico. Queste sono valide per tutte le transazioni commerciali tra J. Schmalz GmbH (a seguito “SCHMALZ”) e il cliente anche se ciò non viene menzionato dai contratti successivi. Questi sono validi per i prodotti e i servizi erogati dall'azienda. Invece dell'accettazione dei prodotti consegnati, per i servizi vale l'accettazione di questi quando vengono erogati.

2. Le condizioni del cliente discordanti, addizionali o che si scostano dai presenti termini e condizioni non vengono incluse nel contratto se non espressamente autorizzato per iscritto da SCHMALZ. Questi termini e condizioni commerciali generali valgono anche quando SCHMALZ esegue una consegna al cliente nonostante le sue condizioni discordanti, addizionali o che si scostano dai suddetti termini e condizioni.

3. Condizioni discordanti, addizionali o che si scostano dai presenti termini e condizioni commerciali generali tra SCHMALZ e il cliente per l’esecuzione di un contratto valgono solo se confermate per iscritto dalle parti. Lo stesso vale per la sospensione della richiesta di conferma scritta.

4. Rimangono invariati i diritti di SCHMALZ ai sensi delle disposizioni di legge o degli accordi che riguardano i presenti termini e condizioni commerciali generali.

2. Stipulazione del contratto

1. Le offerte di SCHMALZ sono libere e non vincolanti.

2. Figure, disegni, pesi, dimensioni, dati sulla potenza e sul consumo, così come le descrizioni dei prodotti riportate sulla documentazione dell’offerta sono solo indicativi se non espressamente indicati come vincolanti. Questi non rappresentano alcun accordo o garanzia di una determinata caratteristica o validità del prodotto se ciò non viene espressamente concordato per iscritto. Anche le aspettative del cliente riguardo ai prodotti o al loro impiego non rappresentano alcun accordo o garanzia. 

3. SCHMALZ si riserva tutti i diritti d’autore per i documenti dei preventivi, soprattutto per quanto concerne le figure, i disegni, i calcoli, le brochure, i cataloghi e gli utensili. Questi documenti non devono essere condivisi con persone terze. Su richiesta di SCHMALZ, il cliente consegna a questa la documentazione dei preventivi se questa non serve più per lo svolgimento corretto della transazione commerciale. Lo stesso vale anche per tutti gli altri documenti, bozze, campioni, esempi e modelli.

4. Un ordine diventa vincolante quando SCHMALZ riceve una conferma d’ordine scritta entro due settimane dalla presentazione del preventivo e quando SCHMALZ procede con la spedizione dei prodotti ordinati. Una conferma d’ordine generata automaticamente e che non presenta né la firma né il nome vale come un documento scritto. Se la conferma d’ordine presenta palesi errori di scrittura o calcolo allora sarà considerata da SCHMALZ come non vincolante.

5. Il silenzio di SCHMALZ a preventivi, ordini, richieste o altri chiarimenti del clienti vale come assenso se questo è stato concordato precedentemente per iscritto.

6. Se cambia radicalmente lo stato patrimoniale del cliente se viene avviata la procedura di insolvenza o una procedura analoga che riguarda il patrimonio del cliente e questa viene respinta a causa di mancanza di fondi, SCHMALZ ha il diritto di interrompere il contratto parzialmente o interamente.

3. Dotazione della fornitura

1. Per la dotazione della fornitura è determinante la conferma d'ordine di SCHMALZ. Le modifiche alla dotazione di fornitura da parte del cliente sono valide solo previa conferma per iscritto di SCHMALZ. SCHMALZ si riserva il diritto di apportare modifiche alla costruzione e alla forma del prodotto se si tratta di variazioni tipiche del settore, se queste rimangono nell’ambito delle tolleranze DIN o se non rappresentano un ostacolo insormontabile per il cliente. Lo stesso vale per la scelta dei materiali, delle specifiche e del design.

2. La consegna in lotti è ammessa se questa non rappresenta un problema insormontabile per il cliente, tenendo conto degli interessi di SCHMALZ.

4. Tempo di consegna e trasporto

1. La definizione dei tempi di consegna (termini di consegna) deve avvenire in forma scritta. I termini di consegna non sono vincolanti se non sono stati indicati come tali per iscritto da SCHMALZ.

2. Il termine di consegna inizia con la stipula del contratto, ma non prima della consegna completa dei documenti, delle autorizzazioni e delle licenze da parte del cliente. Lo stesso vale per i chiarimenti in materia di questioni tecniche, il versamento dell’anticipo concordato o, in caso di una vendita all’estero, del pagamento completo. Il termine di consegna può essere spostato a causa della mancata consegna dei documenti e delle autorizzazioni da parte del cliente, del mancato chiarimento di tutte le questioni tecniche, del mancato pagamento dell’anticipo concordato o, in caso di una vendita all’estero, del mancato pagamento completo. Il rispetto del tempo di consegna dipende dall'adempimento puntuale degli obblighi del cliente.

3. Il tempo di consegna viene mantenuto quando i prodotti lasciano la fabbrica entro la data di consegna concordata oppure SCHMALZ comunica al cliente la disponibilità al ritiro o alla spedizione. Il rispetto del tempo di consegna dipende dall’auto-consegna corretta e puntuale di SCHMALZ premesso che l’azienda non ritenga di avere motivi per non garantire l’auto-consegna puntuale. In caso di auto-consegna non corretta SCHMALZ ha il diritto di rescindere dal contratto. SCHMALZ informa subito il cliente se vuole fare ricorso al suo diritto di rescissione e restituisce al cliente l’anticipo versato.

4. In caso di ritardo di consegna e allo scadere di un secondo termine di consegna che ha concesso a SCHMALZ, ha il diritto di rescindere il contratto.

5. La scelta della via e del tipo di trasporto avviene in base alla libera valutazione di SCHMALZ se non sono stati presi altri accordi scritti. SCHMALZ mette a disposizione i prodotti per il trasporto senza assicurazione se le parti non hanno concordato diversamente per iscritto. I costi per l'assicurazione saranno a carico del cliente e fatturati di conseguenza.

6. Se Schmalz ha stipulato con il cliente un contratto quadro per le forniture future con tempi di consegna fissi e il cliente non richiede tempestivamente i prodotti, alla fine di un eventuale secondo termine di consegna, Schmalz avrà il diritto di consegnare i prodotti, di emettere la fattura, di rescindere dal contratto e di chiedere il rimborso danni o del tempo impiegato. La richieste di rimborso danni o per il tempo impiegato non vale quando il cliente non rappresenta il mancato recupero puntuale dei prodotti.

5. Fornitura di software

1. Quando SCHMALZ mette a disposizione del cliente un software standard come parte o in relazione a una fornitura del relativo hardware per un utilizzo a tempo determinato o indeterminato (a seguito “Software”) per la consegna complessiva valvole le seguenti regole, premesso che il software non sia causa di una violazione degli obblighi o di una mancata consegna. Per l’hardware valgono poi le stesse regole dei presenti termini e condizioni commerciali generali. Se non concordato in modo specifico, SCHMALZ non si assume alcuna responsabilità per l’erogazione del servizio.

2. Al momento del trasferimento del rischio il software ha le caratteristiche concordate ed è compatibile con la normale applicazione concordata nel contratto in caso di mancanza di accordo specifico. È adatto per l’applicazione pratica, dispone della qualità tipica per questo tipo di software ma non è senza errori. Un problema funzionale del programma causato dal hardware, dalle condizioni ambientali, da un utilizzo errato ecc,. non è un difetto. Non viene considerata un insignificante peggioramento della qualità.

3. Il software è protetto dalla legge. Diritto d’autore, diritti di brevetto, diritti di mercato e tutti gli altri diritti relativi al software così come agli altri oggetti che vengono dati o messi a disposizione da SCHMALZ al cliente nell’ambito del contratto rimangono di esclusiva proprietà di SCHMALZ. Se i diritti sono di proprietà di terzi, SCHMALZ dispone dei relativi diritti di utilizzo.

4. SCHMALZ concede al cliente il diritto di utilizzo non esclusivo. Il diritto di utilizzo vale se non concordato diversamente nella nazione della località di consegna del hardware. In caso di software modificato, ampliato o nuovo, il cliente acquisisce gli stessi diritti per il software standard.

5. Il diritto di utilizzo è limitato all’intervallo di tempo concordato. In assenza di questo accordo, il diritto è a tempo indeterminato. Se il diritto di utilizzo è a tempo determinato valgono inoltre le seguenti regole integrative: Il cliente può utilizzare il software solo con l’hardware di riferimento menzionato nei documenti contrattuali (ad es. scheda prodotto del software). In assenza di suddetto riferimento il software può essere utilizzato con l’hardware fornito insieme a questo. L’utilizzo del software con un atro dispositivo deve essere autorizzato per iscritto da SCHMALZ. Se il software viene utilizzato con un dispositivo diverso, SCHMALZ avrà diritto a un adeguato indennizzo; questa regola non si applica se il cliente, a causa di un guasto, deve utilizzare temporaneamente un dispositivo sostitutivo.

6. Per il software per il quale SCHMALZ dispone di un diritto di utilizzo derivato e che non è Open Source (software esterno) valgono principalmente le condizioni d’uso stabilite tra SCHMALZ  e il suo licenziatario al posto delle disposizioni di questo punto 5. Questo nella misura che riguardano il cliente (ad es. End User License Agreement); in questo modo SCHMALZ concede al cliente l’utilizzo di tale software.

7. Per il software Open Source valgono le condizioni d’uso indicate in questo punto 5. SCHMALZ mette a disposizione o fornisce al cliente il codice sorgente ai sensi delle condizioni d’uso del software Open Source. SCHMALZ comunica al cliente la messa a disposizione e le condizioni d’uso del software Open Source. Metterà a disposizione o consegnerà al cliente le condizioni d’uso nella misura in cui queste sono necessarie.

8. L’utilizzo del software su più dispositivi o contemporaneamente in più postazioni di lavoro richiede per il cliente la concessione di un diritto di utilizzo addizionale. Lo stesso vale per l’utilizzo del software in rete anche se questo non prevede che lo stesso software venga copiato.

9. Per garantire un funzionamento sicuro, il cliente dovrà creare delle copie di sicurezza del programma. Le copie di sicurezza devono essere conservate in modo sicuro e, dove tecnicamente possibile, devono essere corredate del marchio di diritto d'autore o della versione online del software stesso. I marchi relativi al diritto d’autore, i marchi registrati e i contrassegni dei prodotti non devono essere eliminati, modificati o soppressi. Le copie non più necessarie devono essere eliminate o distrutte. Il manuale d’uso e la documentazione consegnata da SCHMALZ possono essere copiati solo per fini legati all’utilizzo.

10. Il cliente può decompilare le informazioni dell’interfaccia solo nell’ambito dell’articolo 69 della Legge tedesca sui diritti d’autore (UrhG) solo previa comunicazione scritta a SCHMALZ e con un termine di almeno due settimane dalla richiesta di accesso alle informazioni sull’interfaccia. 

6. Consegne transnazionali

1. Il cliente si impegna a rispettare tutte le disposizioni in vigore nella Repubblica Federale di Germania, nell’Unione Europea e negli Stati Uniti d’America in materia di diritto di esportazione e commercio internazionale, nonché tutte le disposizioni nazionali e internazionali in materia di controllo delle esportazioni e di commercio internazionale.

2. Il contratto viene stipulato con la riserva che la fornitura dei prodotti (compreso il software), in base al loro contenuto e alle persone fisiche e giuridiche che sono state coinvolte in modo diretto e indiretto, è autorizzato ai sensi delle disposizioni del punto 1.  

3. In caso di forniture trans frontaliere il cliente è tenuto a presentare alle autorità competenti tutta la documentazione necessaria per l’esportazione dalla Germania e l’importazione nel paese di destinazione. Inoltre, dovrà occuparsi della presentazione della documentazione per lo sdoganamento e rispettare le disposizioni in materia di controllo delle esportazioni o di altre limitazioni al commercio internazionale.

4. La fornitura viene garantita con la riserva che non siano in vigore disposizioni nazionali o internazionali in materia di controllo delle esportazioni così come embarghi o altre sanzioni.

5. I tempi di consegna prolungati a causa dei controlli alle esportazioni fanno sí che questi vengano ritardati in modo ragionevole. In caso di forniture oggetto di autorizzazioni, SCHMALZ ha il diritto di ritardare la consegna fino alla presentazione da parte del cliente dell’autorizzazione all’esportazione. In caso contrario SCHMALZ ha il diritto di rescindere il contratto. Nel caso di ritardo o mancata consegna  per suddette cause, SCHMALZ non potrà essere ritenuta responsabile.

6. Il cliente a non utilizzare, offrire o vendere i prodotti di SCHMALZ (compreso il software) parti di questi e/o la tecnologie applicata per applicazioni in armi o sistemi di difesa.  

7. Le violazioni del cliente alle disposizioni di questo punto 6 e/o se la transazione commerciale è parzialmente o totalmente vietata permettono a SCHMALZ di rescindere parzialmente o totalmente dal contratto senza preavviso. Restano impregiudicate eventuali pretese di SCHMALZ nei confronti del cliente. 

7. Prezzi e pagamenti

1. In assenza di accordi particolari, i prezzi si intendono franco fabbrica e non includono spese di spedizione o imballaggio, assicurazione, tasse di legge, dazi doganali o altri oneri. Le spese sostenute in tal senso, in particolare le spese di imballaggio e trasporto dei prodotti, verranno fatturate separatamente al cliente. Per un valore netto dell'ordine inferiore a 50 EURO, SCHMALZ ha il diritto di addebitare un supplemento per quantità minima di 10 EURO netti (eccezioni: ordini attraverso l’Online-Shop). L'imposta legale sulle vendite è indicata separatamente nella fattura all'aliquota legale applicabile il giorno della fatturazione.

2. Gli ordini per i quali non sono stati espressamente concordati prezzi fissi e per i quali il termine di consegna è fissato per un momento di almeno tre mesi dalla conclusione del contratto, saranno fatturati ai prezzi di listino SCHMALZ in vigore il giorno della consegna. L'inserimento del prezzo di listino in vigore il giorno dell'ordine in un modulo d'ordine o in una conferma d'ordine non costituisce pattuizione di prezzo fisso. In caso di aumento del prezzo superiore al 5%, il cliente ha diritto di recedere dal contratto. Su richiesta di SCHMALZ, il cliente dichiarerà immediatamente se si avverrà del diritto di recesso. 

3. In assenza di accordi particolari, il prezzo di consegna deve essere pagato al netto immediatamente dopo la consegna e il ricevimento della fattura. Il giorno in cui SCHMALZ può finalmente disporre del prezzo di consegna è considerato il giorno del pagamento. In caso di mancato pagamento, il cliente deve pagare interessi di mora di 9 punti percentuali all'anno al di sopra del rispettivo tasso di interesse di base. Ulteriori rivendicazioni di SCHMALZ rimangono inalterate. 

4. In caso di affari internazionali, in deroga al paragrafo 3, il pagamento viene effettuato prima della consegna, salvo diverso accordo scritto in anticipo.

8. Trasferimento del rischio

1. Il rischio di perdita accidentale e deterioramento accidentale passa al cliente non appena i prodotti vengono consegnati alla persona che effettua il trasporto o lasciano il magazzino SCHMALZ per la spedizione. In caso di ritiro da parte del cliente, il rischio passa al cliente quando viene indicata la disponibilità al ritiro. La clausola 1 e la clausola 2 si applicano anche se la consegna viene effettuata in parti o se SCHMALZ ha assunto servizi aggiuntivi, come il trasporto dei prodotti al cliente.

2. Se il cliente è in mora di accettazione, SCHMALZ può chiedere il risarcimento del danno subito nonché il risarcimento di eventuali spese aggiuntive, salvo che il cliente non sia responsabile della mancata accettazione dei prodotti. In particolare, SCHMALZ ha il diritto di immagazzinare i prodotti durante il ritardo nell'accettazione a spese del cliente. I costi per lo stoccaggio dei prodotti sono fissati forfettariamente allo 0,5% del valore netto della fattura per ogni settimana di calendario o frazione di essa. Ulteriori rivendicazioni di SCHMALZ rimangono inalterate. Il cliente ha il diritto di dimostrare che SCHMALZ ha sostenuto costi nulli o inferiori. Lo stesso vale se il cliente viola altri obblighi di collaborazione, a meno che il cliente non sia responsabile della violazione di altri obblighi di collaborazione. Il rischio di perdita accidentale o deterioramento accidentale dei prodotti viene trasferito al cliente al più tardi nel momento in cui è in mora di accettazione. SCHMALZ ha il diritto di disporre diversamente dei prodotti dopo la scadenza di un termine ragionevole fissato da SCHMALZ e di fornire al cliente un termine adeguatamente prorogato.

3. Se la spedizione viene ritardata a causa di circostanze non imputabili a SCHMALZ, il rischio viene trasferito al cliente al momento della notifica di disponibilità per la spedizione.

4. I prodotti consegnati devono essere accettati dal cliente indipendentemente dalle sue pretese per vizi, anche se presentano difetti di lieve entità.

9. Difetti materiali

1. I diritti del cliente ai difetti presuppongono che controlli i prodotti consegnati al ricevimento, se ciò è ragionevole, anche mediante lavorazione di prova o uso di prova, e SCHMALZ rivela immediatamente eventuali difetti, al più tardi due settimane dopo il ricevimento dei prodotti, per iscritto (ad es. per lettera, fax o e-mail). I vizi occulti devono essere segnalati per iscritto a SCHMALZ immediatamente dopo la loro scoperta. Il cliente deve descrivere i difetti in forma di testo al momento della notifica a SCHMALZ. Il cliente deve inoltre rispettare le specifiche, le informazioni, le linee guida e le condizioni nelle informazioni tecniche e negli altri documenti di SCHMALZ per i singoli prodotti, in particolare le istruzioni di montaggio, funzionamento e funzionamento. Sono escluse pretese per vizi derivanti dalla violazione di tale obbligo.

2. In caso di vizi dei prodotti, SCHMALZ ha diritto, a propria discrezione, a prestazioni supplementari eliminando il difetto o consegnando prodotti non difettosi. In caso di adempimento successivo, SCHMALZ è obbligata a sostenere tutte le spese necessarie ai fini dell'adempimento successivo, in particolare i costi di trasporto, viaggio, manodopera e materiale, a condizione che questi non siano aumentati dal fatto che i prodotti sono stati spostati in un luogo diverso dall'indirizzo di consegna. I costi del personale e dei materiali che il cliente sostiene in questo contesto devono essere calcolati sulla base del costo. I prodotti sostituiti diventano di proprietà di SCHMALZ e devono essere restituiti a SCHMALZ

3. Se SCHMALZ non è pronta o in grado di fornire prestazioni supplementari, l'acquirente può, indipendentemente da eventuali richieste di risarcimento danni o rimborso spese, recedere dal contratto o ridurre il prezzo di consegna. Lo stesso vale se l'adempimento successivo fallisce, è irragionevole per il cliente o viene ritardato oltre un termine ragionevole per motivi imputabili a SCHMALZ.

4. Il diritto di recesso del cliente è escluso qualora non sia in grado di restituire il servizio ricevuto e ciò non si basi sul fatto che il reso sia impossibile per la natura del servizio ricevuto, o se il difetto si manifesti solo durante la lavorazione o ha mostrato la trasformazione dei prodotti. Il diritto di recesso è altresì escluso se SCHMALZ non è responsabile del difetto e se il cliente deve pagare un risarcimento invece della restituzione.

5. Nessun reclamo per vizi sorge per vizi dovuti a usura naturale, in particolare in caso di parti soggette a usura, manipolazione impropria, montaggio, utilizzo o immagazzinamento o modifiche o riparazioni eseguite in modo improprio ai prodotti da parte del cliente o di terzi. Lo stesso vale per i difetti imputabili al cliente, in particolare se il difetto è dovuto a influenze chimiche, fisiche o termiche insolite e che il cliente non ha segnalato per iscritto a SCHMALZ. Lo stesso vale anche per i difetti riconducibili a causa tecnica diversa dal difetto originario. 

6. Sono escluse le pretese del cliente per il rimborso delle spese invece del risarcimento dei danni in luogo dell'adempimento, a meno che le spese non siano state sostenute da un terzo ragionevole.

7. SCHMALZ non si assume alcuna garanzia, in particolare nessuna garanzia di qualità o durata, se non diversamente concordato per iscritto nei singoli casi.

8. l termine di prescrizione per i reclami dell'acquirente per i difetti è di un anno, a meno che un acquisto di beni di consumo non avvenga alla fine della catena di approvvigionamento (il cliente finale è un consumatore). Se i prodotti difettosi sono stati utilizzati per un edificio secondo il loro uso normale e ne hanno causato la difettosità o se vi è un difetto in un edificio, il termine di prescrizione è di cinque anni. Il termine di prescrizione di un anno si applica anche alle pretese derivanti da illecito civile basato su un difetto dei prodotti. Il termine di prescrizione inizia con la consegna dei prodotti. Il termine di prescrizione di un anno non si applica alla responsabilità illimitata di SCHMALZ per danni derivanti dalla violazione di una garanzia o da lesioni alla vita, al corpo o alla salute, per dolo e colpa grave e per la responsabilità legale obbligatoria per difetti del prodotto o se SCHMALZ ha assunto un rischio di approvvigionamento. Una dichiarazione di SCHMALZ su un reclamo per vizi fatti valere dal cliente non deve essere considerato come l'avvio di trattative sul reclamo o sulle circostanze che hanno dato origine al reclamo, a condizione che SCHMALZ rifiuti il ​​reclamo per difetti nella sua interezza.

10. Vizi del titolo

1. SCHMALZ garantisce che l'uso contrattuale del software da parte del cliente non è in conflitto con alcun diritto di terzi. In caso di difetti legali, SCHMALZ garantisce che fornirà al cliente un'opzione legalmente impeccabile per utilizzare il software o un software equivalente a sua discrezione.

2. Il cliente deve informare immediatamente per iscritto SCHMALZ se terzi fanno valere diritti di proprietà (ad es. diritti d'autore o diritti di brevetto) sul software. SCHMALZ supporta il cliente nella sua difesa da attacchi di terzi fornendo consigli e informazioni.

3. Per il resto, in caso di vizi giuridici si applicano di conseguenza le disposizioni della Sezione 9.

11. Responsabilità di Schmalz

1. SCHMALZ ha la responsabilità illimitata per danni derivanti dalla violazione di una garanzia o da lesioni alla vita, al corpo o alla salute. Lo stesso vale per dolo e colpa grave o nella misura in cui SCHMALZ si è assunta un rischio di approvvigionamento. Per colpa lieve, SCHMALZ è responsabile solo in caso di violazione di obblighi essenziali che derivano dalla natura del contratto e che sono di particolare importanza per il raggiungimento dello scopo del contratto. In caso di violazione di tali obblighi, inadempimento o impossibilità, la responsabilità di SCHMALZ è limitata a tali danni, il cui verificarsi è tipicamente prevedibile nell'ambito del presente contratto. La responsabilità legale obbligatoria per i difetti del prodotto rimane inalterata.

2. Nella misura in cui la responsabilità di SCHMALZ è esclusa o limitata, ciò vale anche per la responsabilità personale dei dipendenti, lavoratori, rappresentanti e ausiliari di SCHMALZ.

12. Responsabilità sul prodotto

1. Il cliente non modificherà i prodotti, in particolare non modificherà o rimuoverà le avvertenze esistenti sui pericoli in caso di uso improprio dei prodotti. In caso di violazione di tale obbligo, il cliente manleva internamente SCHMALZ da pretese di responsabilità del prodotto da parte di terzi, a meno che il cliente non sia responsabile per le modifiche ai prodotti. 

2. Se a SCHMALZ viene richiesto di richiamare o emettere un avviso sul prodotto a causa di un difetto del prodotto, il cliente farà del suo meglio per adottare le misure che SCHMALZ ritenga necessarie e opportune e che SCHMALZ supporta a questo proposito, in particolare nella determinazione dei dati del cliente richiesti. Il cliente è obbligato a sostenere i costi del richiamo del prodotto o dell'avviso, a meno che non sia responsabile del difetto del prodotto secondo i principi della legge sulla responsabilità del prodotto. Ulteriori rivendicazioni di SCHMALZ rimangono inalterate.

3. Il cliente informerà immediatamente SCHMALZ per iscritto (ad es. tramite lettera, fax o e-mail) di eventuali rischi di cui è venuto a conoscenza durante l'utilizzo dei prodotti e di eventuali difetti dei prodotti.

13. Forza maggiore

1. Se a SCHMALZ è impedito di adempiere ai suoi obblighi contrattuali, in particolare dalla consegna dei prodotti, a causa di forza maggiore, SCHMALZ sarà esonerato dall'obbligo di eseguire per la durata dell'ostacolo e un ragionevole periodo di avvio senza essere obbligato a pagare un risarcimento al cliente. Lo stesso vale se SCHMALZ rende l'adempimento dei suoi obblighi irragionevolmente difficile o irragionevolmente difficile a causa di circostanze imprevedibili per le quali SCHMALZ non è responsabile, in particolare controversie sindacali, una pandemia, un'epidemia, misure ufficiali, mancanza di energia, ostacoli alla consegna presso un fornitore o significative interruzioni operative, in particolare attacchi informatici temporaneamente resi impossibili. Ciò vale anche se tali circostanze si verificano presso un subfornitore. Questo vale anche se SCHMALZ è già in default. Nella misura in cui SCHMALZ è liberata dall'obbligo di consegna, SCHMALZ rimborserà eventuali pagamenti anticipati effettuati dal cliente. 

2. SCHMALZ ha il diritto di recedere dal contratto dopo un ragionevole periodo di tempo se tale ostacolo dura più di quattro mesi e SCHMALZ non è più interessata ad adempiere al contratto a causa dell'ostacolo. Su richiesta dell'acquirente, decorso il termine, SCHMALZ dichiarerà se SCHMALZ si avverrà del diritto di recesso o se consegnerà i prodotti entro un termine ragionevole.

14. Riserva di proprietà

1. I prodotti consegnati rimangono di proprietà di SCHMALZ fino al completo pagamento del prezzo di consegna e di tutti i crediti a cui SCHMALZ ha diritto dal rapporto commerciale nei confronti del cliente. Il cliente è obbligato a trattare con cura i prodotti soggetti a riserva di proprietà per tutta la durata di questa. In particolare, è tenuto ad assicurare adeguatamente i prodotti a proprie spese contro i danni da incendio, acqua e furto al valore di fattura. Su richiesta di SCHMALZ, il cliente deve fornire prova della conclusione dell'assicurazione. Il cliente cede sin d'ora a SCHMALZ tutte le pretese di risarcimento derivanti da questa assicurazione. SCHMALZ con la presente accetta la cessione. Se la cessione non è consentita, il cliente incarica l'assicuratore di effettuare i pagamenti solo a SCHMALZ. Ulteriori rivendicazioni di SCHMALZ rimangono inalterate.

2. L'acquirente è autorizzato a vendere i prodotti soggetti a riserva di proprietà solo nel normale svolgimento dell'attività. Inoltre, il cliente non è autorizzato a costituire in pegno i prodotti soggetti a riservato dominio, a cederli a titolo di garanzia o ad adottare altre disposizioni che mettano in pericolo la proprietà di SCHMALZ. In caso di sequestro o altri interventi da parte di terzi, il cliente deve darne immediata comunicazione scritta a SCHMALZ (ad es. tramite lettera, fax o e-mail) e fornire tutte le informazioni necessarie, informare il terzo circa i diritti di proprietà di SCHMALZ e le misure adottate da SCHMALZ per la tutela della partecipazione ai prodotti soggetti a riserva di proprietà. Se la terza parte non è in grado di rimborsare a SCHMALZ le spese giudiziarie ed extragiudiziali per far valere i diritti di proprietà di SCHMALZ, il cliente è obbligato a risarcire SCHMALZ per la perdita risultante, a meno che il cliente non sia responsabile della violazione del dovere.

3. Il cliente cede già sin d'ora i crediti derivanti dalla rivendita dei prodotti con tutti i diritti accessori a SCHMALZ, indipendentemente dal fatto che i prodotti soggetti a riserva di proprietà siano rivenduti senza o dopo l'elaborazione. SCHMALZ accetta già questa cessione. Se una cessione non è consentita, il cliente incarica con la presente il debitore terzo di effettuare pagamenti solo a SCHMALZ. Il cliente è autorizzato in modo revocabile a riscuotere a proprio nome i crediti ceduti a SCHMALZ in via fiduciaria per conto di SCHMALZ. Gli importi riscossi devono essere trasferiti immediatamente a SCHMALZ. SCHMALZ può revocare l'autorizzazione dell'acquirente a riscuotere nonché l'autorizzazione dell'acquirente a rivendere per un motivo importante, in particolare se l'acquirente non adempie correttamente ai suoi obblighi di pagamento nei confronti di SCHMALZ, è in mora, sospende i suoi pagamenti o se l'apertura di una procedura di insolvenza o di una procedura analoga per il pagamento dei debiti L'acquirente richiede il patrimonio dell'acquirente o la richiesta motivata di un terzo di aprire una procedura concorsuale o una procedura analoga per il pagamento dei debiti sui beni dell'acquirente è respinta per mancanza di risorse. In caso di cessione globale da parte del cliente, i crediti ceduti a SCHMALZ devono essere espressamente esclusi.

4. Su richiesta di SCHMALZ, il cliente è tenuto a informare immediatamente il terzo debitore della cessione e a fornire a SCHMALZ le informazioni e i documenti necessari per l'incasso.

5. In caso di comportamento contrario al contratto, in particolare se il cliente è in mora di pagamento, SCHMALZ ha il diritto, fatti salvi gli altri suoi diritti, di recedere dal contratto dopo un ragionevole periodo di grazia fissato da SCHMALZ. Il cliente deve concedere a SCHMALZ o ai suoi agenti l'accesso immediato ai prodotti soggetti a riserva di proprietà e consegnarli. SCHMALZ, previa opportuna tempestiva comunicazione, potrà utilizzare in altro modo i prodotti soggetti a riservato dominio al fine di soddisfare le proprie pretese nei confronti del cliente.

6. La lavorazione o trasformazione dei prodotti soggetti a riservato dominio da parte del cliente è sempre effettuata per SCHMALZ. Il diritto del cliente sui prodotti soggetti a riservato dominio continua sull'oggetto lavorato o trasformato. Se i prodotti vengono lavorati o rimodellati con altri articoli che non appartengono a SCHMALZ, questa acquisisce la comproprietà del nuovo articolo in proporzione al valore dei prodotti consegnati rispetto agli altri articoli lavorati al momento della lavorazione o del rimodellamento. Lo stesso vale se i prodotti sono combinati o mescolati con altri articoli che non appartengono a SCHMALZ in modo tale che SCHMALZ perde la sua piena proprietà. Il cliente conserva i nuovi articoli per SCHMALZ. Le stesse disposizioni si applicano all'oggetto risultante da lavorazione o rimodellamento nonché collegamento o miscelazione dei prodotti soggetti a riserva di proprietà.

7. Su richiesta del cliente, SCHMALZ è obbligata a svincolare le garanzie spettanti a SCHMALZ nella misura in cui il valore di realizzo delle garanzie, tenuto conto degli sconti consueti sulle valutazioni bancarie, supera di più i crediti di SCHMALZ derivanti dal rapporto d'affari con il cliente del 10%. La valutazione si basa sul valore di fattura dei prodotti soggetti a riserva di proprietà e sul valore nominale in caso di sinistro. La selezione individuale dei titoli da svincolare spetta a SCHMALZ.

8. In caso di forniture ad altri ordinamenti giuridici nei quali tale riserva di proprietà non ha lo stesso effetto di garanzia della Repubblica federale di Germania, il cliente concede a SCHMALZ un corrispondente diritto di garanzia. Se a tal fine sono necessarie ulteriori misure, il cliente farà tutto il possibile per concedere a SCHMALZ tale diritto di sicurezza senza indugio. Il cliente parteciperà a tutte le misure necessarie e vantaggiose per l'efficacia e l'applicabilità di tali interessi di sicurezza.

15. Montaggio

1. Se SCHMALZ affida il montaggio e la consegna, ciò avviene sulla base di un contratto di lavoro autonomo, indipendente dalla consegna. 

2. Per un tale contratto di montaggio si applicano le disposizioni speciali di montaggio scritte di SCHMALZ. 

16. Riservatezza

1. Le parti sono obbligate a conservare tutte le informazioni che diventano loro accessibili, che sono designate come riservate o che possono essere riconosciute come segreti commerciali o commerciali in altre circostanze, per un periodo di cinque anni dalla consegna e, se non richiesto per il rapporto d'affari, né per essere registrato, per essere trasmesso o per essere sfruttato.

2. L'obbligo di riservatezza non si applica se si può dimostrare che le informazioni sono note alla parte ricevente prima dell'inizio del rapporto contrattuale o che sono generalmente note o generalmente accessibili prima dell'inizio del rapporto contrattuale o che diventano generalmente note o accessibili tramite nessuna colpa della parte ricevente. La parte ricevente ha l'onere della prova. 

3. Le parti assicurano mediante idonei accordi contrattuali con i dipendenti e gli agenti che lavorano per loro, in particolare i loro collaboratori e gli appaltatori e fornitori di servizi che lavorano per loro, che anche loro possono fare uso proprio, divulgazione o registrazione non autorizzata per un periodo di cinque anni dalla consegna astenersi da tali segreti commerciali e commerciali.

17. Protezione dati

1. Le parti sono obbligate a osservare le disposizioni di legge sulla protezione dei dati, in particolare il Regolamento generale sulla protezione dei dati dell'UE (GDPR) durante l'esecuzione del contratto, e ad imporre il rispetto di tali disposizioni ai propri dipendenti. 

2. Le parti trattano i dati personali ricevuti (nomi e recapiti dei rispettivi referenti) esclusivamente per l'adempimento del contratto e li proteggeranno mediante misure tecniche di sicurezza (art. 32 GDPR) adeguate allo stato dell'arte attuale. Le parti sono obbligate a cancellare i dati personali non appena il loro trattamento non sia più necessario. Eventuali requisiti di conservazione previsti dalla legge rimangono inalterati. 

3. Se SCHMALZ tratta dati personali per conto del cliente nell'ambito dell'esecuzione del contratto, le parti stipuleranno un accordo sull'elaborazione degli ordini ai sensi dell'articolo 28 GDPR.

18. Rispetto delle disposizioni di legge

1. Nell'ambito della propria responsabilità aziendale, le parti riconoscono che non saranno tollerate le disposizioni di legge (incluse le leggi sulla tutela dell'ambiente, i regolamenti e le leggi sul lavoro, in particolare sulla salute dei dipendenti), nonché il lavoro minorile e forzato. 

2. Ciascuna parte conferma inoltre con la conclusione di un contratto che non sarà coinvolta in alcuna forma di concussione o corruzione e non le tollererà.

19. Disposizioni finali

1. Il trasferimento dei diritti e degli obblighi del cliente a terzi è possibile solo previo consenso scritto di SCHMALZ.

2. Le contropretese del cliente lo autorizzano alla compensazione solo se sono state stabilite legalmente o non sono contestate. Il cliente può far valere un diritto di ritenzione solo se la sua contropretesa si basa sullo stesso rapporto contrattuale.

3. Ai rapporti giuridici tra il cliente e SCHMALZ si applica il diritto della Repubblica Federale Tedesca, ad esclusione della Convenzione delle Nazioni Unite sui contratti di compravendita internazionale di merci (CISG).

4. Se il cliente è un commerciante i.S.d. Codice di commercio, una persona giuridica di diritto pubblico o un fondo speciale pubblico, il foro competente esclusivo per tutte le controversie derivanti dal rapporto commerciale tra SCHMALZ e il cliente è la sede legale di SCHMALZ. SCHMALZ è inoltre autorizzata ad agire in giudizio presso la sede del cliente e in qualsiasi altro foro competente consentito. Le clausole arbitrali sono contraddette.

5. Il luogo di adempimento per tutti i servizi forniti dal cliente e da SCHMALZ è la sede legale di SCHMALZ, salvo diverso accordo.

6. La lingua del contratto è il tedesco.

7. Se una qualsiasi disposizione delle presenti Condizioni Generali di Vendita fosse o diventasse invalida o inapplicabile in tutto o in parte, o se ci fosse una lacuna nelle presenti Condizioni Generali di Vendita, ciò non pregiudicherà la validità delle restanti disposizioni. Al posto della disposizione non valida o inapplicabile, la disposizione valida o applicabile che più si avvicina allo scopo della disposizione non valida o inapplicabile sarà considerata concordata. In caso di lacuna, si considererà concordata quella disposizione che corrisponde a ciò che sarebbe stato concordato secondo lo scopo delle presenti Condizioni Generali di Vendita se le parti avessero considerato la questione fin dall'inizio.